Il corso prematrimoniale: di cosa si tratta

 Pubblicato: Jan 11, 2018

 Aggiungi ai preferiti

Come di sicuro saprete, tutti coloro che vogliono sposarsi in Chiesa devono necessariamente essere stati battezzati e aver preso sia la comunione che la cresima. I sacramenti però da soli non bastano, per potersi sposare in Chiesa è infatti necessario anche seguire un corso prematrimoniale. Dove si svolge? Di cosa si tratta? Quanto dura? Che cosa permette di scoprire un corso di questa tipologia? Quali documenti servono? E' possibile frequentare un corso prematrimoniale "full immersion"? Cerchiamo insieme di rispondere a tutte queste domande.

1- Dove si svolge?

Il corso prematrimoniale è un cammino spirituale che i due futuri sposi intraprendono insieme per andare alla scoperta di ogni aspetto del matrimonio e per cercare di capire insieme quanto sia importante il passo che si è deciso di compiere. Gli incontri vengono tenuti direttamente dal sacerdote della parrocchia dove gli sposi hanno deciso di convolare a nozze, oppure si svolge presso la parrocchia di residenza di uno dei due sposi, così che sia possibile insieme a lui comprendere il matrimonio davanti a Dio, il matrimonio in quanto sacramento. Nel caso ci fossero problemi di natura logistica è possibile seguire il corso anche separatamente e in alcuni casi i sacerdoti, possono decidere di fare incontri personalizzati.

2 -Quanto dura?

Solitamente il corso ha una durata di circa 2 mesi e mezzo. Gli incontri sono intorno alla decina, un incontro quindi a settimana. Il sacerdote ovviamente va incontro ad ogni possibile esigenza, inserendo quindi gli incontri dopo cena nel caso sia l’unico momento della giornata disponibile oppure persino nel fine settimana.

3 – Di cosa si tratta e cosa permette di scoprire questo percorso?

Si prendono quindi in considerazione i passi più importanti delle Sacre Scritture e tutte le regole lasciate da Dio agli uomini al fine di capire che cosa il matrimonio religioso comporti. Insieme al sacerdote, ma spesso anche con l’affiancamento di uno psicologo, si cerca anche di comprendere che con il matrimonio il rapporto di coppia cambierà. Ci si addentra quindi in questi cambiamenti in queste trasformazioni, in modo che la coppia possa arrivare con maggiore consapevolezza all’altare. Oltre allo psicologo possono entrare in gioco anche altri specialisti come medici, ginecologi, avvocati, così che sia possibile addentrarsi al meglio in ogni aspetto del matrimonio, anche in tutti quegli aspetti che un sacerdote forse non conosce abbastanza da vicino.

Oltre alla lettura dei passi più importanti delle Sacre Scritture, ai partecipanti del corso verranno date nozioni utili per l'analisi delle varie fasi del Rito nuziale;

Dal sacro al profano: verranno spiegati gli aspetti giuridici e i dettagli legali del matrimonio e in particolare gli aspetti che riguardano la comunione o la separazione dei beni fino ad arrivare ad un approfondimento umano e profondamente religioso del significato vero del matrimonio e di come i futuri sposi dovranno gestire gli eventuali contrasti che saranno un arricchimento per la crescita del rapposrto di coppia, per una condivisione circa l'educazione dei figli in senso cristiano e cattolico al fine di creare una nuova famiglia.

Non mancheranno momenti di preghiera, e di raccoglimento, anche grazie all'aiuto e alla testimonianza di coppie già sposate.

4 -Quali documenti servono?

Durante il corso prematrimoniale verranno  richiesti inoltre dei documenti da esibire necessari per ottenere il consenso al matrimonio:   certificato di battesimo, di cresima, poi si provvederà alle pubblicazioni in Comune (che possono avvenire al massimo sei mesi prima delle nozze) e in Chiesa, che saranno affisse per circa 15 giorni. Alla fine del corso prematrimoniale ci sarà un colloquio a seguito del quale il Sacerdote produrrà un documento in cui si attesta il nulla osta per il matrimonio insieme a un attestato di frequenza del corso.

5 -E' possibile frequentare un corso prematrimoniale "full immersion"?

E quando non è possibile un incontro a settimana? Quando il tempo a disposizione non può in alcun modo essere organizzato? In quel caso è possibile chiedere al sacerdote una vera e propria full immersion, uno o più giorni quindi da trascorrere insieme e intraprendere questo cammino in una sola volta soltanto. Si può quindi frequentare un corso prematrimoniale full immersion o intensivo passato insieme ad altre coppie spesso limitato alla durata di un solo fine settimana.

La consapevolezza che gli sposi sono in grado di raggiungere grazie a questo corso permette di arrivare al fatidico sì preparati, senza ansie né paure, pronti a cambiare, ad iniziare una vita a due che non sarà più neanche minimamente paragonabile alla vita condotta in precedenza, una vita dedicata all’amore, alla famiglia, ai figli. La consapevolezza permette di sentirsi anche più vicini a Dio in questo momento così importante della propria vita, una vicinanza di cui coloro che sono credenti hanno davvero molto bisogno.

Il corso prematrimoniale è un passaggio obbligato per chi ha scelto il matrimonio in chiesa. Molte coppie non ne comprendono l'utilità e temono che siano  noiosi, altre invece non sanno nemmeno quando cominciare. In realtà si tratta di una decina di incontri al massimo nei quali si tratteranno argomenti interessanti per i futuri sposi, basterà solo impegnarsi un po' per completare questo breve percorso che accompagnerà la coppia al giorno del matrimonio. Il corso prematrimoniale deve essere vissuto come un momento importante per mettersi in discussione e per affrontare tematiche che possono rivelarsi utili e stimolanti, inoltre sarà anche un modo per conoscere altre coppie che stanno seguendo lo stesso percorso. Ma scopriamo tutte  le informazioni utili per affrontare al meglio questo breve percorso che ci porterà a  pronunciare il fatidico sì sull'altare.

6- E' possibile frequentare un corso prematrimoniale on line?

Il corso on line sarebbe molto utile per le future coppie che per vari motivi non possono frequentare le lezioni tradizionali, ma ad oggi ci sono ancora diverse resistenze nella diffusione di un corso telematico. Oltre alla difficoltà nel trovarlo, molti parroci non validano gli attestati rilasciati da questa tipologia di corso, quindi prima di avventurarsi nella ricerca, sarebbe opportuno informarsi nella propria parrocchia sulla validità dell'attestato rilasciato. Un parroco giovane potrebbe trovare la soluzione attraverso un corso prematrimoniale via skype.

 

Ci siamo ormai abituati alle tendenze che arrivano a noi da oltreoceano, tendenze che hanno fatto...

Tra le tendenze più hot del momento, dobbiamo ricordare il wedding picnic, una valida alternativa...

Il 2019 sarà per le spose un anno davvero molto particolare. Le passerelle della moda sposa si...


Sono sempre più numerose le persone affascinante dalla cultura orientale. Allora perché non fare...

Se state per convolare a nozze nel 2018 o nel 2019, è molto probabile che siate cresciuti nei...

Sono sempre più numerose le giovani coppie di futuri sposi che il sabato sera preferiscono stare...