Scegliere il rito di matrimonio: religioso, civile, misto

 Pubblicato: Oct 14, 2015

 Aggiungi ai preferiti
Il rito con cui le nozze verranno celebrate permette di rendere il matrimonio ufficiale, un rito che può essere religioso oppure civile. Quale rito scegliere? La decisione ovviamente spetta solo ed esclusivamente alla coppia. Si tratta di un'affermazione che può sembrare a prima vista banale, ma credeteci, cari sposi, se vi diciamo che saranno numerose le intromissioni che subirete, i consigli non richiesti che vi verranno donati e in molte occasioni persino le pressioni che alcuni dei parenti a voi più stretti si sentiranno in dovere di compiere nei vostri riguardi. Si tratta di vere e proprie ingiustizie che non permettono agli sposi di vivere in modo tranquillo e rilassato la preparazione di quello che sarà il giorno più bello delle loro vite, proprio per questo motivo non possiamo che consigliarvi di non prestare in alcun modo ascolto a tutte queste voci e a tutte queste pressioni e di prendere una decisione di comune accordo, una decisione intima al cento per cento.

Il rito religioso del matrimonio dovrebbe ovviamente essere scelto solo da coloro che credono, che fanno parte in modo attivo della comunità cattolica, che frequentano la Chiesa. Si tratta di un rito che ha bisogno di una preparazione adeguata e proprio per questo motivo coloro che lo scelgono devono seguire un corso prematrimoniale. Non solo, decidendo di sposarsi in Chiesa la coppia assume sulle proprie spalle un impegno nei confronti della comunità. Ovviamente l'atto di matrimonio sarà trascritto anche nel registro di stato civile, le nozze non avranno valore quindi solo agli occhi di Dio, ma anche per la legge.

Il rito civile è la scelta ideale nel caso in cui i due futuri sposi non credano nei precetti della Chiesa. Viene scelto però anche nel caso di seconde nozze. Molte persone credono che un matrimonio con rito civile non sia né emozionante né coinvolgente e che la vera atmosfera delle nozze possa essere respirata solo in Chiesa. Forse un tempo era così, ma oggi gli ufficiali statali celebrano dei matrimoni che non hanno niente da invidiare a quelli religiosi. I loro discorsi sono anzi sempre ricchi di emozioni e sempre pronti a far scendere una lacrima ai futuri sposi e a tutti gli invitati. Solitamente inoltre il comune in cui si è deciso di fare il matrimonio offre anche un dono agli sposi, un altro momento questo davvero toccante e commovente. Vi ricordiamo che i matrimoni civili possono essere celebrati anche dai comandanti delle navi, per convolare a nozze nel bel mezzo del mare.

Può capitare che in una coppia vi sia una persona credente che vorrebbe sposarsi in Chiesa con il rito religioso e una persone che invece non crede. In questo caso è possibile optare per un matrimonio misto, il matrimonio avrà luogo quindi in Chiesa, ma solo uno dei futuri sposi prenderà il sacramento.

Sulla base di queste semplici considerazioni dovrebbe essere semplice per voi sposi scegliere il rito perfetto. Avete paura ad annunciare la vostra decisione ad alcuni parenti perché credete che potrebbero reagire male? Cercate di spiegare le vostre ragioni e di essere quanto più sinceri possibile, alla fine non potranno che essere felici per voi e per il radioso futuro che vi attende.

Alle donne che convoleranno a nozze durante la primavera o l’estate 2019, non possiamo che...

Alcuni stilisti di moda sposa focalizzano la loro attenzione solo ed esclusivamente su un tipo di...

Il bouquet è un accessorio immancabile nelle mani di una sposa, capace di regalare subito un mood...


Molte persone credono che le partecipazioni non possano essere poi molto originali. Dopotutto...

Le donne di oggi sono solite organizzare un party pre wedding davvero molto glamour, spesso...

L’elopement è una vera e propria fuga d’amore e sono sempre più numerose le coppie di sposi che...