Musica per il rito civile: la scelta del gruppo, repertorio e scaletta musicale

 Pubblicato: Nov 5, 2015

 Aggiungi ai preferiti
La nostra agenzia musicale

 

Il gruppo musicale: come sceglierlo?


Cari sposi, non è sicuramente facie scegliere il gruppo musicale per il rito pertanto, per aiutarvi in questo complicata scelta faremo alcune considerazioni di massima. 
E' tutto pronto, i vostri ospiti vi attendono con ansia, il vestito da sposa, il vestito dello sposo impeccabili, le scarpe del matrimonio tirate a lucido. E' sicuramente stato impegnativo ma avete curato tutti i dettagli; anche i piccoli accessori del matrimonio sono stati scelti con cura. Non manca nulla bisogna aspettare solamente che i musicisti inizino a suonare il brano che avete scelto. Ma siete proprio sicuri di aver scelto con cura anche il repertorio e la scaletta musicale del matrimonio? Se avete qualche dubbio prendete in considerazione alcuni nostri consigli:

1 dove si svolgerà il rito. Al chiuso o all'aperto?
- se si celebrerà al chiuso sarà consigliabile un gruppo musicale di due | tre elementi al massimo; potrete scegliere sia un repertorio unicamente strumentale che un alternanza di musica strumentale che vocale; 
- se si svolgerà all'aperto potrete optare anche per una band completa;

2 Per scegliere il gruppo basatevi sui repertori che vi piacciono di più
Conviene scegliere gli elementi sempre in base al repertorio che desiderate.
ecco alcune proposte:
  • Duo violino chitarra
  • duo voce piano
  • trio violino voce piano
  • quartetto d'archi
  • duo voce e  arpa

Musica per il rito civile, più libertà nel repertorio!

Coloro che decidono di sposarsi attraverso una cerimonia religiosa si sa, devono seguire delle regole piuttosto rigide per quanto riguarda la scelta della scaletta musicale
Vi sposerete in chiesa? Allora conoscerete benissimo le regole alle quali attenersi per quanto riguarda la scaletta musicale! Alcuni parroci sono di vedute piuttosto larghe e concedono agli sposi qualche libertà - sempre entro i limiti dettati dal buon senso e dal luogo sacro in cui si sta per entrare - altri, viceversa, si attengono scrupolosamente alle regole dettate dal regolamento ecclesiastico.
Il discorso è completamente diverso quando si parla di rito civile: in questo caso gli sposi hanno più libertà riguardo la scelta della scaletta musicale e non ci sono vincoli particolari a cui attenersi, l'unica cosa davvero importante è evitare che la musica sia troppo alta; anche questa è una regola di buonsenso che non dovrebbe essere necessario sottolineare. Ma qual'è la musica più adatta per un matrimonio civile? Armiamoci di pazienza e cerchiamo di rispondere insieme a questa domanda.

Quale musica scegliere, e come strutturare la scaletta?

La musica per l'entrata:

Diciamoci la verità, quante spose sognano per la loro entrata la marcia nuziale? Sono davvero tante! Allora sfatiamo una credenza diffusa: erroneamente si crede che questa sia adatta solamente per i matrimonio in chiesa e quindi si rinuncia da subito ad inserirla nella scaletta musicale del matrimonio. Niente di più sbagliato ovviamente! Come abbiamo detto il rito civile offre agli sposi il massimo della libertà di scelta per quanto riguarda il repertorio musicale e non solo. Dunque, se quello che desiderate ardentemente è la classica marcia nuziale, sarà possibile eseguirla senza alcun tipo di problema e remora. Riuscirete, così, a dare al vostro matrimonio un sapore classico e davvero molto romantico; tutti gli invitati - soprattutto le mamme che hanno organizzato con voi il matrimonio - si commuoveranno nel vedervi raggiungere vostro marito accompagnate  queste note meravigliose, proprio come vuole la migliore tradizione.
Se la marcia nuziale non vi interessa, potrete scegliere liberamente qualsiasi altro genere di musica, per esempio: la vostra canzone d'amore, una canzone d'amore famosa creando un'atmosfera velata e sognante, una canzone più ritmica, magari una bella ballata rock. A questo punto a voi la scelta. Insomma, lasciate che la musica vi trasporti!


La musica durante il rito, quanti brani inserire?

Lo sappiamo molto bene, sposarsi in comune non è come sposarsi in chiesa; pertanto il numero dei brani che si potranno eseguire sarà molto più esiguo. Nessun problema, ci sfogheremo successivamente durante il ricevimento. Scherzi a parte, solitamente il rito civile ha una durata di 20 25 minuti al massimo dunque, per ottenere il massimo risultato bisognerà essere molto bravi a strutturare una breve scaletta di brani, da inserire negli esigui spazi concessi durante la celebrazione. Molto spesso ci si sposa in location bellissime ma diciamolo, anche molto affollate. Le location messe a disposizione del comune vengono spesso utilizzate per tante funzioni giornaliere pertanto, le tempistiche saranno scandite dal susseguirsi degli eventi programmati e bisognerà essere molto bravi a inserire i brani nei momenti salienti del rito. 
Incastrare perfettamente i brani in rito civile non è cosa da poco, mi raccomando, per questo, affidatevi unicamente a dei veri professionisti!   

il rito civile:

  • Canone di Pachelbel
  • C'era una volta il west - Ennio Morricone
  • Gabriel's oboe - Ennio Morricone
  • C'era una volta in america - Ennio Morricone
  • La vita è bella - Nicola Piovani
  • Alleluia - L.Choen
  • Nuovo cinema paradiso - Ennio Morricone
  • What a wonderful world -L.Armstrong
  • Wonderful tonight - E.Clapton
  • The Butterfly - tradizionale irlandese
  • La Primavera - A.Vivaldi
  • Aria sulla quarta corda - J.S.Bach 
  • Only Time - Enya
  • Love letter - Nick Cave

Momenti musicali nel matrimonio civile

In quali momenti del rito civile inserire i brani musicali? Quanti brani inserire? Per rispondere a queste domande è importante sapere che la funzione civile, ameno che non ci siano inseriti al suo interno altri riti (rito delle candele , della luce , della sabbia) è molto veloce e sintetica; questo non vuol dire che non possa essere arricchita da un sottofondo musicale ma, attenzione, non bisogna esagerare.
Per strutturare al meglio una scaletta funzionale agile ed emozionante è importantissimo considerare i seguenti elementi:
  • Prima di prendere decisioni avventate parlate accuratamente con il celebrante, insomma decidete insieme a lui i momenti idonei in cui inserire i brani musicali e come disporli nel rito civile;
  • Evitate di inserire troppi brani, il rito solitamente è molto conciso. Inserendo troppe canzoni rischierete di sviare l'attenzione dalle frasi inserite nel rito;
  • Scegliete brani che rappresentano bene la vostra storia d'amore;
  • Date un tocco di originalità alla vostra funzione inserendo brani che vi rappresentino;
  • Non fatevi condizionare da terze persone;
Vi consigliamo vivamente di scegliere una melodia anche per i seguenti momenti:
- l'arrivo degli invitati
- foto e firme
- uscita degli sposi
Nei primi due casi meglio optare per una melodia di sottofondo con volumi bassi, lenta e poco invadente; per l'uscita potete sbizzarrirvi e scegliere anche una canzone molto allegra, riderete a crepapelle, siatene certi, durante il classico lancio del riso.

Il nostro consulente musicale risponde:

E' meglio ingaggiare un unico gruppo per il rito e il ricevimento?
Assolutamente si! Optare per un unico gruppo snellirà, e non poco, l'organizzazione della fase musicale e, aspetto da non sottovalutare, consentirà a voi di risparmiare del denaro. Un unico gruppo per le due fasi dell'evento potrà essere molto più concorrenziale anche sul prezzo! Se il vostro sarà un matrimonio civile, credetemi, sarà molto più facile trovare un gruppo che possa gestire le due fasi, viceversa, dovendo gestire una cerimonia religiosa e un ricevimento, trovare gruppi abili nei differenti generi potrebbe essere sicuramente più complicato. 

Quanti brani musicali inserire nel rito
Direi non più di 4 5 brani se il rito avrà la durata canonica di 25 30 minuti. Se viceversa, è vostra intenzione allungare la celebrazione, inserendo emozionanti riti simbolici, sarà opportuno allungare il sottofondo musicale accompagnando con altri brani musicali;

Si possono decidere da soli i brani oppure è meglio farsi consigliare
Ovviamente la risposta è scontata, sempre meglio parlare con l'officiante, per due motivi:
1 posizionare nei momenti giusti la musica;
2 per non sovrapporre parola e musica;

Quanti elementi ci vogliono per accompagnare musicalmente un rito civile?
E' molto difficile rispondere esaustivamente a questa domanda, la composizione del gruppo è talmente personale che ogni considerazione potrebbe essere sbagliata. Per la mia esperienza vi posso dire che:
1 esagerare con i componenti potrebbe essere controproducente
2 il gruppo va sempre strutturato secondo gli spazi disponibili.
Per ottenere una giusta sintesi direi che due, al massimo tre elementi potrebbero essere la formazione perfetta.

Nonostante il periodo complicato che sta attraversando il settore wedding dovuto all'emergenza...

"L’eleganza dev’essere la giusta distinzione tra naturalezza, cura e semplicità…” (Christian...

Avete scelto la location, trovato l'abito da sposa che fa per voi, avete confermato gran parte...


Stai valutando di spostare il matrimonio? L'emergenza sanitaria in atto e i limiti che ne...

Se state organizzando un matrimonio nel bel mezzo della pandemia queste sono alcune delle idee...

Organizzare un matrimonio a tema non è mai semplice in quanto è indispensabile stare attenti ad...