Moda sposa: quale strascico scegliere?

 Pubblicato: Jun 13, 2018

 Aggiungi ai preferiti
Lo strascico è senza alcun dubbio un elemento di fondamentale importanza dell’abito da sposa, un elemento quindi assolutamente da prendere in considerazione al momento della scelta del vestito che andrete ad acquistare per le vostre nozze. Ma quale strascico scegliere?
 
Ecco i 4 tipi di strascico tra cui scegliere quello più adatto per voi e per le vostre nozze:
  1. Strascico a cappella. Lo strascico a cappella parte all’altezza della vita ed è davvero molto lungo, di circa un metro e mezzo di lunghezza infatti. Questo elegantissimo strascico è la scelta ideale per tutte le donne che hanno sempre sognato di trasformarsi in delle vere e proprie principesse nel giorno delle loro nozze, regale in modo intenso infatti e davvero romantico. Vi consigliamo però di scegliere uno strascico di questa tipologia solo ed esclusivamente se avete deciso di organizzare delle nozze davvero molto sontuose. Nonostante la sua estrema bellezza, dobbiamo ammettere che risulta piuttosto scomodo. Avrete bisogno infatti, care spose, sempre di un aiuto. Saranno le damigelle a prendersi cura di voi, sia all’ingresso in chiesa o in comune dove sorreggeranno lo strascico, che al momento del ricevimento dove vi aiuteranno a sistemarlo. Se non volete sentirvi impacciate e un po’ troppo legate nei movimenti, potete optare per un abito trasformabile, con strascico a cappella quindi che può essere staccato non appena conclusa la cerimonia. Fratello di questo strascico è quello a cattedrale: i due modelli sono in tutto e per tutto simili, ma quest’ultimo può arrivare anche a due metri di lunghezza o oltre. A nostro avviso questo modello è troppo ingombrante, da scartare ad occhi chiusi.
  2. Strascico a terra. Lo strascico a terra è realizzato in modo tale che i piedi della sposa restino completamente coperti, uno strascico che arriva quindi giusto, come dice il nome stesso, a terra. Non si allontana di molto quindi dalla sposa e non crea alcun tipo di intralcio. Si muove anzi in modo fluido insieme all’abito stesso, conferendo dinamicità alle linee, eleganza e sinuosità. Si tratta della scelta ideale per le spose che non vogliono rinunciare allo strascico, ma che allo stesso tempo vogliono sentirsi libere di muoversi come meglio preferiscono e indipendenti dall’aiuto delle damigelle. Lo si consiglia per le cerimonie in giardino, dove altre tipologie di strascico si sporcherebbero nel giro di pochi istanti appena e per gli abiti in pizzo.
  3. Strascico di corte. Lo strascico di corte non supera mai il metro di lunghezza e ricorda molto gli abiti delle dame di palazzo, indossati durante importanti ricevimenti. Si tratta insomma della scelta ideale per le donne che non vogliono avere un intralcio eccessivo, ma che allo stesso tempo pretendono un’eleganza e una raffinatezza maggiori rispetto a quelle che uno strascico a terra può regalare.
  4. Strascico Watteau. Si tratta di una coda che parte dalle spalle o dalle scapole e che scende poi verso il basso. Può essere di varia lunghezza anche se solitamente non risulta mai eccessivo. Lo si trascina molto più facilmente rispetto alle altre tipologie di strascico e proprio per questo motivo è considerato una soluzione davvero molto confortevole.

 

Le donne di oggi sono solite organizzare un party pre wedding davvero molto glamour, spesso...

L’elopement è una vera e propria fuga d’amore e sono sempre più numerose le coppie di sposi che...

Sono numerose le donne che nel giorno delle loro nozze vogliono assomigliare ad una vera e...


Le passerelle della moda sposa 2018 ci hanno regalato davvero molte novità, soprattutto per...

Siete amanti del jeans? Tutto ciò che è realizzato in denim riesce a catturare la vostra...

Care future spose, i magazine dedicati agli abiti da sposa vi propongono soprattutto vestiti...