Matrimonio e coronavirus 2021: proposta controllo anti-covid per far ripartire il settore wedding

 Pubblicato: Jan 9, 2021

 Aggiungi ai preferiti

Il settore wedding è bloccato causa le forti limitazioni dovute alla pandemia Coronavirus, e gli operatori del settore denunciano i contributi insufficienti di fronte a forti perdite di fatturato e soprattutto la mancanza di una strategia che permetta al settore di ripartire in sicurezza. Dall'inizio della pandemia sono stati cancellati e rinviati migliaia di matrimoni e a rimetterci sono state le molte imprese e partite iva che lavorano nel settore: wedding planner, location, fotografi, videomaker, truccatrici, musicisti etc e di conseguenza si sono anche allungati i tempi di organizzazione per i futuri sposi che di solito si attestano intorno ai 12 mesi.

Cosa fare per rilanciare il settore?

L'imprenditore Luigi Auletta che è il Presidente del brand Impero Couture, una casa di alta moda presente in tutto il mondo con ben 300 negozi di abiti da sposa, ha avanzato una proposta inviando un documento al Presidente del Consiglio Conte, ai ministri della Salute Roberto Speranza, del Mise Stefano Patuanelli degli Affari Regionali Francesco Boccia, degli Affari Esteri Luigi Di Maio oltre che al Presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca.

Nel documento l'imprenditore non chiede ristori ma un protocollo di contenimento del virus che sia compatibile con un rilancio del settore wedding, ben preciso e simile a quella che si utilizza in Serie A per lo svolgimento delle attività sportive professionistiche ed anche nel settore cinematografico e televisivo. Un progetto concreto che preveda:

un doppio tampone antigenico a tutti gli invitati al ricevimento, il primo da effettuare tra le 48 e le 96 ore antecedenti all'evento e il secondo la sera prima della cerimonia. In caso di esito negativo gli invitati potranno partecipare alla cerimonia e al ricevimento senza l'obbligo di indossare la mascherina.

Una linea guida di 23 pagine elaborata dall'ing. Giuseppe Del Prete, esperto in Prevenzione e Protezione dei luoghi di lavoro in ambito sanitario, in cui si preveda una procedura che individui i vari livelli di rischio dei partecipanti all'evento e l'adozione dei sistemi di protezione. Attraverso un diagramma si giunge ad una classificazione a colori: verde (rischio di contagio bassissimo), viola (rischio di contagio alto) sulla base di parametri ben definiti. Nelle linee guida sono previste apposite modalità di accesso, transito e uscita degli invitati in modo da evitare pericolosi assembramenti e si prevede che i locali ristorativi siano preventivamente sanificati e igienizzati.

Si tratta quindi di una proposta fatta da esperti del settore che tende a conciliare due aspetti fondamentali: la sicurezza e la salute di sposi,invitati e personale addetto e l'esigenza di dover comunque riavviare un settore trainante per l'economia italiana e per molte imprese del settore wedding. Si attende ora la risposta da parte delle istituzioni e vi terremo informati in tempo reale appena ci saranno aggiornamenti.

Cari Sposi, ancora in cerca di idee per bomboniere matrimonio economiche, utili, originali o di...

www.matrimony.it è un portale nato da pochi anni dall'idea di fornitori del settore wedding in...

Purtroppo l' arrivo della pandemia da coronavirus è entrata prepotente nella nostra vita,...


Il settore del wedding è sicuramente uno dei più colpiti dalla pandemia di coronavirus e le...

il mondo del wedding è in continua evoluzione, la pandemia di coronavirus con tutte le...

La pandemia di coronavirus ha purtroppo modificato le nostre abitudini e quotidianità e...