Come scegliere la Chiesa per il matrimonio, in quale Chiesa ci si può sposare? Le regole da seguire

 Pubblicato: Jul 29, 2022

 Aggiungi ai preferiti
Cari futuri sposini, avete deciso di fare finalmente il grande passo? Non rimane che iniziare a prendere le prime decisioni e reperire informazioni che vi aiutino ad organizzare il giorno più bello della vostra vita nei minimi dettagli. Proprio per questo motivo, in questo breve articolo vogliamo parlarvi della cerimonia religiosa e darvi informazioni importanti e necessarie sulla scelta della Chiesa.

Come scegliere la Chiesa

La Chiesa, se avete optato per un rito religioso, è il luogo in cui avverrà la consacrazione di fronte a Dio della coppia e assume quindi un significato molto importante e simbolico per tutti i credenti, una celebrazione tradizionale e molto intima che si sviluppa con un protocollo rituale profondo e spirituale. Da ciò deriva che tale scelta va fatta in modo consapevole e informato.

Se state scegliendo una Chiesa che non sia la vostra Parrocchia di appartenenza in quanto non la frequentate oppure per qualsiasi motivo avete deciso di sposarvi lontano da casa, dovete optare per una Chiesa che vi faccia "sentire a casa" e vi trasmetta delle belle sensazioni ma sopratutto che rispetti delle regole organizzative che vi descriviamo di seguito:

La territorialità

- Dovete individuare la Curia di appartenenza che è collegata alla zona geografica dove vorrete sposarvi. La regola della Chiesa prevederebbe che i nubendi si sposino nella propria Curia di appartenenza con la possibilità di spostarsi da una Chiesa all'altra, all'interno della stessa. Diversamente, se decidete di uscire dalla Curia è necessaria un'autorizzazione da parte del Vescovo che è assolutamente discrezionale. Esistono delle Diocesi rigide che non danno il nulla osta a differenza di altre che sono molto più elastiche. E' necessario quindi informarsi preventivamente con il Vescovo che è l'unica persona accreditata a dare questa autorizzazione ed eventualmente fare una richiesta formale e ben argomentata sui motivi dello spostamento.

Le caratteristiche della Chiesa e limiti logistici

1- Distanze e orari. Dovete considerare la combinazione della distanza tra la Chiesa dove si svolge la cerimonia e la location del ricevimento con l'orario in cui si può fare la Messa. La giusta combinazione deve tener conto del benessere degli invitati, cercando di limitare tempi morti ed evitando spostamenti troppo lunghi e stancanti.

2- Gli spazi della Chiesa. Esaminate con un sopralluogo sia la capienza interna che esterna della Chiesa che volete scegliere. Valutate bene gli spazi in relazione al vostro numero di invitati. La Chiesa deve avere una capienza sufficiente per tutti sia internamente che esternamente.

3- Il Celebrante. Spesso capita che è lo stesso Parroco della Chiesa in cui vi sposerete a presiedere il rito religioso e celebrare la Messa ma è frequente che lo stesso non sia disponibile ed è necessario quindi procurarsi il proprio Sacerdote di fiducia. Il Sacerdote e in particolar modo il suo atteggiamento oltre alla disponibilità di colui che gestisce la Chiesa, il Sagrestano o la Signora che si occupa dell'accoglienza, fanno sicuramente la differenza sul buon esito della cerimonia. E' preferibile conoscere già il Sacerdote in quanto la cerimonia assumerà una connotazione più intima e personalizzata, e quindi anche più coinvolgente per gli invitati. Nel caso in però cui invece il Sacerdote non vi conosca, dategli l'opportunità di entrare in empatia con voi e di stabile una relazione affinchè la cerimonia non sia asettica e solamente un protocollo da seguire senza alcun coinvolgimento. Incontrate quindi il Sacerdote e parlate con lui prima di sceglierlo.

4- Le regole della Chiesa. Informatevi sulle regole e i limiti che ogni Sacerdote impone nella sua Chiesa per lo svolgimento della Cerimonia. Ognuno ha la sua disciplina e i suoi metodi di comportamento. In alcune Chiese i sacerdoti non permettono determinati allestimenti floreali o decorazioni interne ed esterne con candele, oppure il lancio dei petali o il lancio del riso e spesso sono molto rigidi nell'applicazione del regolamento che riguarda la musica durante il rito religioso. E' importante quindi comunicare con loro per capire esattamente cosa è concesso e cosa è vietato inderogabilmente.

5- Lo stile della Chiesa. Scegliete una Chiesa che sia allineata allo stile generale del vostro matrimonio in modo che corrispondano seguendo un progetto armonico.

Argomenti correlati
Documenti per sposarsi in Comune e Chiesa, pubblicazioni e pratiche burocratiche
Quanti brani scegliere per il matrimonio in Chiesa? Scaletta,canzoni consigliate, classiche, moderne
Portare il cane in Chiesa al tuo matrimonio e al ricevimento: E' possibile?
Come si siedono gli sposi al ricevimento e in Chiesa? tavoli tondi, rettangolari e imperiali 
Matrimonio religioso fuori dalla Chiesa: si può fare?
Matrimonio religioso, è possibile chiedere la benedizione del Papa?








La vostra migliore amica ha deciso di sposarsi e nel vostro cuore esplodono un mix di sensazioni...

Nell'organizzare ogni momento dell'evento nuziale è necessario considerare ogni minimo dettaglio...

Carissimi fidanzati e futuri mariti, siete pronti per fare il grande passo e volete stupire la...


Carissimi sposi, in questo breve articolo vogliamo stilare un piccolo "vademecum" sui grossolani...

Carissimi sposi, se siete dei tipi social e vi piace condividere alcuni momenti della giornata...

Introduzione Il giorno delle nozze vi sono numerosi dettagli da perfezionare, ed è importante che...