Abiti da sposa non convenzionali da cui trarre ispirazione

 Pubblicato: Aug 31, 2018

 Aggiungi ai preferiti

Care future spose, i magazine dedicati agli abiti da sposa vi propongono soprattutto vestiti bianchi, lunghi, con il velo, piuttosto classici nonostante il taglio contemporaneo che offrono. E magari anche i vostri parenti stanno cercando in ogni modo di indirizzarvi verso una scelta di questa tipologia, tradizionale in modo intenso, non è forse vero? E voi invece che cosa volete? Se state leggendo questo articolo, con molta probabilità siete alla ricerca di un abito diverso, non convenzionale, di un abito che sappia sorprendere tutti i vostri invitati. Siamo andati alla ricerca per voi allora di alcuni abiti da sposa poco convenzionali che sono stati indossati da importanti celebrità e che hanno fatto ormai storia, abiti da cui potreste prendere allora ispirazione per le vostre nozze.

 
L’abito da sposa di Marilyn Monroe
La bellissima e leggendaria attrice Marilyn si è sposata con Joe DiMaggio nel 1954, a San Francisco, in municipio. Non indossava un classico abito bianco, né un abito che possa dirsi convenzionale, da sposa di stampo tradizonale insomma. Marilyn decise di indossare infatti un abito di colore scuro con gonna sotto al ginocchio, chiuso con bottoni sul davanti quasi come se si trattasse di una lunga camicia, e in possesso di un colletto di colore bianco. La scelta di un abito di questa tipologia può sembrare strana agli occhi di chi ha sempre visto in Marilyn in simbolo di una sensualità prorompente, ma Joe DiMaggio era un uomo che desiderava avere al suo fianco una moglie semplice e che era davvero molto geloso dell’attrice e degli sguardi che attirava su di sé. Con questo abito l’attrice era bella, sobria e chic nel giorno delle sue nozze senza essere troppo sensuale e senza eccessi di alcun tipo.
 
Abiti da sposa non convenzionali per eccellenza: con gonna corta
Tra gli abiti da sposa non convenzionali dobbiamo sicuramente ricordare quelli in possesso di gonna corta, che lascia scoperte le gambe, che rende una sposa davvero molto sensuale. A scegliere un abito corto sono state in passato niente meno che la bellissima Rachele Welch nel 1967, in una meravigliosa versione in crochet, e Yoko Ono nel 1969.
 
L’abito da sposa di Audrey Hepburn del 1969
Tra le dive del passato che sono diventate delle vere e proprie icone di bellezza ed eleganza, dobbiamo assolutamente ricordare l’attrice Audrey Hepburn che nel 1969 è convolata a seconde nozze con Andrea Dotti indossando un tubino rosa firmato Givenchy a maniche lunghe. In testa aveva una cuffia coordinata e ai piedi le ballerine, per un look davvero chic, sobrio ed elegante, ma allo stesso tempo davvero poco convenzionale.

 

Il tailleur di Bianca Jagger
Non possiamo che concludere questa carrellata di abiti da sposa non convenzionali e che hanno fatto la storia con il meraviglioso tailleur bianco indossato nel 1971 da Bianca Pérez Morena De Macìas, che convolò a nozze con Mick Jagger dei Rolling Stones. Bianca indossava un tailleur bianco con gonna lunga a tubino e giacca molto scollata e in testa un cappello a falda larga. Niente bouquet per Bianca, ma un bel bracciale floreale.

 

I ricevimenti di nozze possono essere davvero molto stressanti e stancanti, ore e ore infatti a...

L’autunno e l’inverno sono periodi ormai molto gettonati per i matrimoni, periodi però che...

Sono numerosi gli abiti da sposa effetto tattoo che hanno sfilato sulle passerelle della moda...


L’influencer Chiara Ferragni ha convolato a nozze con il rapper Fedez il 1 settembre 2018, un...

Molte coppie di sposi vorrebbero optare per l’open bar. In cosa consiste? Niente di più semplice:...

Gli sposi alla ricerca della torta nuziale perfetta spesso prestano attenzione solo ed...